The Independent

At the charming Campo dell'Angelo Raffaele is an unpretentious trattoria housing an outlet of small and excellent Pane Vino e San Daniele chain, which specialises in cuisine from the Friulian region. On any day you can linge over the likes of tortelloni di zucca - pumpkin or …

Babà al Rum

Il babà o babbà è un dolce da forno a pasta lievitata con lievito di birra, tipico della pasticceria napoletana. Il suo diametro può variare da 5-7 cm fino a 35-40 cm. Lo si trova anche diviso in due e ripieno con del cioccolato o panna. Inoltre, esiste anche una versione con …

CHIUSO PER FERIE

Informiamo che saremo chiusi per ferie dal 9 al 30 agosto inclusi. Ci rivediamo Giovedì 31 Agosto.

© SEVI Srl - info@panevinoesandaniele.net - p.iva 03797540279 - credits

close italiano | english

Crudo e Melone

00/00

Il Cucumis melo, meglio noto come melone, è una pianta annua (chiamata come il frutto stesso) appartenente alla famiglia Cucurbitaceae.

Le origini del melone sono dubbie: c’è chi dice siano africane, chi asiatiche; di fatto, oggigiorno è l'Asia ad esserne il maggior produttore al mondo. Il frutto del melone, dalla forma tonda-ovale, è facilmente riconoscibile per le sue imponenti dimensioni ed il suo peso, che si può aggirare tra i 0,5 - 4 Kg; in genere sul mercato il suo peso standard è di circa 1 kg.

Il melone è ricoperto da una robusta buccia che può essere sia ruvida che liscia, a seconda della qualità, che può variare anche nel colore. La specie più diffusa è il Melone Cantalupo, dalla scorza grigio-verde con delle linee più marcate che ne sottolineano le fette; l'interno invece, è di colore giallo, con sfumature che vanno dall'arancione al bianco e nel centro presenta una cavità in cui vengono rinchiusi i numerosi semi piatti. La polpa del melone, se il frutto è al giusto punto di maturazione, è succosa e profumata.

Il melone raggiunse le coste dell'Italia in epoche cristiane, conquistando con la sua dolcezza diversi imperatori, come Tiberio e Diocleziano; quest'ultimo emanò addirittura un editto che imponeva una tassa sui meloni che superavano i 200 grammi di peso ; nel resto d'Europa il melone si diffuse invece solo intorno al '500.

Circa il 50% della produzione di meloni spetta alla Cina, seguita da Spagna, Romania. Anche l'Italia (Emilia-Romagna, Lazio, Puglia, Campania, Sicilia) ha investito circa 23 mila ettari per la coltivazione di questo frutto, anche se la maggior parte di essa viene svolta in serre, a causa del clima non sempre favorevole.

Ci sono varietà di meloni invernali ed estivi: i meloni invernali possono essere conservati per tutto l’inverno anche fuori dal frigorifero e sono caratterizzati da buccia liscia e polpa bianca; una particolare varietà di melone invernale, detta Inodorus, è costituito da un frutto gustoso, ma dal sapore e aroma più delicato rispetto a quelli estivi, come suggerisce il nome stesso.